Maestri

Laura

Ho scoperto il tango nel 2001 per caso, nel posto probabilmente meno milonguero d’Italia: un paesino di montagna a 1800 mt d’altezza!
Finite le vacanze, nel settembre di quell’anno, ho cominciato a studiarlo come una pazza, affiancandolo alla pratica e alla passione di sempre per la danza contemporanea.
Già dall’anno sucessivo il tango mi trascina lontano da casa, per seguire con regolarità i seminari in giro per l’Italia e a Buenos Aires dei Maestri Gustavo Naveira e Giselle Ann, le lezioni di tecnica del Maestro Alejandro Aquino a Genova, e di milonga a Torino dal grande ballerino e Maestro Pedro Monteleone.
Un incontro, quello con Pedro Monteleone che ha trasportato lo studio e la mia passione in una dimensione professionale: nel 2003 inizio con lui una collaborazione come assistente di corso a Genova e Torino, e lo affianco in qualità di partner in esibizioni e spettacoli.
Dal 2006 dò il via finalmente ad esperienze di insegnamento autonome con ballerini e compagni di studio a Milano e a Modena, collaboro alla realizzazione e ballo negli spettacoli del Centro Accademico Danza di Savona, mi esibisco alla “Fiera Primavera” Comune di Genova, Al Teatro Modena di Genova, al Festival Oriente Occidente di Rovereto (TR).
Ma lo studio è la strada piena di bivi e giri che non ho mai abbandonato, quella che non ho mai perso : su questa strada incontro molti maestri argentini e tra questi quelli che hanno segnato la mia prima formazione: Federico Rodriguez Moreno e Catherine Berbessou. Seguo le loro lezioni e i loro stage sia in Italia che in Francia in modo sistematico per diversi anni.
Nel frattempo continuo a collaborare come ballerina e insegnante con associazioni del Ponente Ligure e della Costa Azzurra.
Dal 2010 al 2013 in coppia Idlir Mehmetay continuo e arricchisco il percorso di insegnamento e partecipo a spettacoli ed esibizioni in Liguria (Fiera di Genova, Mediterrarte).
Nel 2014 fondo l’Associazione TangoZero e getto le basi di una didattica basata sulla naturalezza e la funzionalità del movimento, un modo di insegnare che vuole essere coerente e in linea con il mio modo di ballare.
Nel 2016 incontro il maestro e ballerino argentino Juan Cantone con il quale inizio a ballare e insegnare in Italia e all’estero in stage e seminari. Con lui la collaborazione continua tutt’ora e nasce da un’idea comune il marchio “Connection Tango”, che porta la didattica di Juan e la sua tecnica in molte città europee.
La mia attività di promotrice e organizzatrice, di ballerina e insegnante continua ogni giorno, sempre mossa dalla passione e dalla volontà di divulgare un tango di qualità, vivo e di ricerca.